Statistiche di Log, Database e altre novità per IIS 7.0

Una delle prime priorità quando abbiamo sviluppato IIS 7 fu quella di consentire una estensibilità della piattaforma per consentire agli sviluppatori di costruire velocemente plug-in ed estenderli sul web server.

Questa estensibilità viene fornita a riga di comando (scenari come IIS7 Bit Rate Throttler) nella configurazione di sistema (consente agli sviluppatori di creare nuovi schema per il web.config), e nel monitor di stato (consente la creazione di monitor personalizzati) e negli admin tools (consente agli sviluppatori di costruire UI personalizzate).

Abbiamo inserito questa estensibilità cosi’ che chiunque puo’ tranquillamente estendere il web server con .NET. Inoltre anche noi stiamo fornendo plugin cosi’ da rilasciarli periodicamente per aggiungere sempre nuove novità a IIS.

Rialsciato l’ IIS 7 Admin Pack Preview 1

La settimana scorsa il team di IIS ha rilasciato il first technical preview di alcuni interessanti strumenti che gli sviluppatori troveranno molto utili. Questa preview inserisce diverse novità nella console di IIS 7:

  • Database Manager: Costruito su SQL Server database management, comprese le caratteristiche di creare, cancellare e modificare tabelle, indici, SP e eseguire query. Siccome è integrato in IIS questo modulo lavora su HTTP/SSL, il che significa che potete usare il modulo per amministrare da remoto le vostre applicazioni (anche con i provider a basso costo), senza dover esporre pubblicamente il Database in rete.
  • Log Reports: Questo report visualizza sotto forma di grafici, i log. Viene fornito il supporto per filtri e report personalizzati, oltre alla stampa e salvatggio dei reports stessi. Legandolo al Database manager lo potete usare tramite HTTP/SSL per creare reports su DB remoti in host.
  • Configuration Editor: Questo controllo vi consente di controllare completamente il web.config con un tool di amministrazione. Potete usarlo per gestire le modifiche alle UI e creare script autogeneranti delle modifiche apportate che potete salvare e lanciare in futuro in maniera automatica.
  • Request Filtering UI: Questo modulo consente un maggiro controllo delle richieste filtrate, tramite IIS 7. Sul blog di Carlos trovate maggiori dettagli. Qui.
  • .NET Authorization: Questo modulo consente di gestire le autorizzazioni personalizzate tramite UI per gestire al meglio la sezione <authorization> del web.config.
  • FastCGI UI: Questo modulo invece fornisce supporto per la modifica dei nuovi settings della sezione  <fastCGI> (per chi usa FastCGI con IIS7 come PHP).

Qui trovate alcune schermate di esempio del Log Reporting e del Database Manager:

Modulo Log Reporting Admin

Avete mai pubblicato una applicazione web in un server e sapere quanto tempo ci impiega a caricare? quale è la media di risposta per il server? o quanti errori sono arrivati al server (o agli URL)? Tutti queste informazioni possono essere tranquillamente loggate da IIS in un file di log. Oggi molte persone usano riga di comando per avere IIS Log Parser per analizzare i dati.

L’ adminPack di IIS 7 e il nuovo ‘IIS Reports’ vi abilita nella creazione di grafici che valorizzano qeusti dati:

 

IIS Report arriva con una serie di report e grafici già pronti all’ uso che potete facilmente usare nei vostri siti:

 

Qui trovate un esempio di report grafici che potete lanciare per monitorare gli status HTTP restituiti dal sito ‘TestSite’ (notate che stiamo usando le barre grafiche)

 

I reports possono anche essere filtrati. Potete anche premere il pulsante di stampa o di salvataggio del report dalla pagina che lo visualizza per usare la stampante locale.

 

Questo tool è una applicazione vera e propria (costruita con WinFOrms) ma si puo’ usare via remota tramite HTTP web services che si connettono in remoto al web server. Questo significa che anche tramite firewalls, un host non necesita di aprire porte sulla rete per abilitarvi.

Quando un provider installa questo kit nel web server, gli utenti remoti posso amministrare IIS (costruito per vista e disponibile anche per XP) e verranno interrogati per installare gli IIS Reports. Saranno poi in grado di sfruttare questa tecnologia all’ interno del modulo di IIS.

Nota: un provider puo’ disabilitare questa caratteristica se lo ritiene opportuno, o scegliere di restringere la lista di reports. Speriamo che la maggiro parte dei providers forniranno questa caratteristica come standard in IIS e ASP.NET.

Database Manager Module

Avete mai distribuito una applicazione e il suo database su un server remoto e poi avete avuto la necessità di apportare modifiche al database (ma il vostro host non vi consente di usare un tool SQL)? Con questo nuovo modulo in IIS potete accedere in remoto ai vostri database e fare cambiamenti via HTTP/SSL tramite web server.

Dovete solamente connetervi all’ amministrazione IIS in remoto e cliccare ‘Database Manager’:

 

Questo modulo controllerà la <connectionStrings> del vostro web.config e andrà a collegarsi con il database in essa configurato.

Per esempio, nell’ applicazione TestSite esiste la ‘NorthwindConnectionString’ nel file web-config (che viene mostrata nelle mie connessioni). Con un click possiamo modificare gli oggetti in remoto.

 

Con un tasto destro possiamo inoltre modificare le righe delle tabelle, o lanciare comandi SQL remoti:

 

La cosa piu’ bella è che un provider puo’ anche scegliere cosa condividere sia per i dedicati che per i semplici hosting (specialmente se nel server ci sono miriadi di utenti). COme tutti gli altri moduli, tutte le comunicazini tra il pannello e il server avvengono in HTTP/SSL web service (questo significa che anceh tramite un firewall l’ host non avrà la necessità di aprire porte varie e SQL non sarà direttamente esposto a internet).

Spero che questo modulo diventi standard in tutti gli host IIS, che renderà molto piu’ semplice la gestione remota dei database.

Sommario

Nel tempo troverete molte piu’ moduli Grafici rilasciati con IIS 7 e altre caratteristiche (Carlos, che lavora nel team di sviluppo dell’ admin tool, sta spettando proposte e suggerimenti che potete trovare nel suo blog – quindi lasciate commenti se ne avete).

Potete scaricare la prima preview di questo tool qui e apprendere di piu’  online documentation here.  Questo modulo funziona sia in Vista SP1 e Windows Server 2008.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *